Introduzione – Sei di Udine se…la vuoi scoprire! (Storia)

p-zza-liberta-scorcio_m-zambelli

Salve a tutti! Questa rubrica storica del “Forum Julii Project” renderà fruibili in questa sede tutti i testi dei post di carattere divulgativo che troverete già sulla bacheca del gruppo Facebook “Sei di Udine se…la vuoi scoprire!”, gestito dal sottoscritto, e ha una duplice funzione: rappresentare un valido archivio e permettere a una maggiore utenza di usufruire delle informazioni riportate in questi post.

Nessun contenuto dei loro testi verrà modificato in alcun modo, nessun titolo; le uniche modifiche possibili saranno relative a piccoli riadattamenti, principalmente i seguenti: un eventuale incremento della punteggiatura, che diventerà per questo più formale; l’aggiunta di una foto, ove ce ne fosse stata solo una, per far arrivare a due il numero minimo di foto per post; lo spostamento dell’indicazione delle fonti da cui sono tratte le foto dal fondo del testo a sotto la foto stessa; l’aggiunta della data di pubblicazione dell’articolo nel gruppo Facebook.

Oltre ai testi dei post, saranno anche riportati i due documenti introduttivi, lo statuto e la presentazione, che vi forniranno tutte le informazioni circa la natura di questa sezione e del gruppo Facebook, di cui riportiamo il link di seguito: https://www.facebook.com/groups/800795910037668/. La pubblicazione in questo blog seguirà una procedura che prevede la suddivisione dei post in base alla tipologia dell’argomento trattato. Grazie e buona lettura!

Foto da: turismofvg.it

Enrico Rossi

Annunci

Un pensiero su “Introduzione – Sei di Udine se…la vuoi scoprire! (Storia)

  1. Viviana Alessia ha detto:

    PIù il tempo passa, più il sito diventa bello, ricco di storie, eventi, conoscenze affascinanti che che lasciano nell’animo un forte senso di stupore, di meraviglia. I post raccontano un Friuli incredibile, dove le bellezze stanno nascoste dietro l’angolo e nessuno te le aveva mostrate. Impossibile essere friulani e non salire su questo tram che porta i passeggeri dove nessun libro di storia e nessun giornale li aveva mai portati. Incredibile venire a conoscere un Friuli come mai l’avresti immaginato. Incredibili gli scrigni preziosi poggiati qua e là su questa terra che gli autori sanno aprire e mostrare con grande competenza storica, geografica, scientifica, umana. No, non si può nascere, crescere, vivere su una terra così bella e ricca di vestigia inusuali senza fermarsi a conoscerla nel profondo : una terra la ami veramente quando ti restituisce il senso di appartenenza ad una Storia e una Gloria che nulla e nessuno potrà mai strapparti dai visceri. Il resto può essere nostalgia che é sì una forma d’amore, ma ideale ed elegiaco. Invece la conoscenza delle radici vere e concrete infonde nel cuore un amore vigoroso e nell’animo una forza che non potevi possedere prima. ” Forum Iulii Project ” é senza dubbio il libro che mancava ai friulani, ma anche a tutto il mondo. Ci racconta con facile accessibilità di cose che sono assolutamente indispensabili per far crescere in autentica cultura e conoscenza coloro che dicono di amare questo lembo di paradiso e coloro che non conoscono ancora questo paradiso.
    So che passo per un’ incurabile guastafeste, ma mi chiedo come mai certe associazioni territoriali vengono definite ” culturali ” perché producono altruisti calendari di foto ( magari molto belle, per carità : non é questo il focus del problema! ) o di poesiole o racconti brevi o quadretti dell’aspirante artista locale; oppure invitano tutti i gregari a megaritrovi di antico stampo sessantottino, magari tutti vestiti di bianco come l’angelo Gabiele al momento dell’Annunciazione, dove se non tracanni botti di rosso sei considerato una nullità ; oppure ci si dà appuntamento alle sagre dei borghi e del paese per ascoltare l’ultimo cantante/imitatore dell’insuperabile Elvis Presley, ancora amatissimo nel territorio, mangiando nel frattempo lumache e ranocchi, oppure ci si invita ai ristoranti presunti “in” della capitale (ovviamente del Friuli ) per solenni mangiate ( magari di ottima pasta all’ Amatriciana e irresistibili Cannoli alla Siciliana ) e piuttosto prosaiche bevute, ma, per carità di dio e per nostra fortuna, di vini sempre rigorosamente friulani. A mio modesto avviso, prima di passare ai titoli culturali bisogna pensare e produrre autentica cultura fatta di Conoscenze, Storia, Memoria che sono il cippo e l’origine di tante nostre feste, sagre, modalità di stare assieme. Tuttavia (dai ché non sono proprio solo il solito mastino morsicante), trovo utili alla socializzazione anche queste allegre comitive che non vedono l’ora di ritrovarsi fra loro per riempire il web di foto festaiole e allargare quindi a dismisura la personale bacheca facebook con selfies ben mirati e migliaia di amici a ripetere ad ogni pagina “ma che bello, ma che simpatico, ma che ben riuscito sei!…”
    ” Forum Iulii Project ” si colloca in una posizione particolare del web, come é per tanti siti di cultura autentica. E’ una posizione difficile da raggiungere, difficile da mantenere, e che non trova un’immediata ed immensa attrattività ovviamente : la cultura é fatica interiore per l’utente e, sovente, é rinuncia a quell’esteriorità tanto cara e in voga di questi tempi. Tuttavia, io penso che il sito abbia ormai raggiunto una maturità e un seguito ragguardevoli e molto bene vedrei una sua allocazione ben visibile su internet utilizzando tutte le tecniche di ottimizzazione SEO. Non vedrei incongruo che il team si prodigasse per ottenere dagli enti culturali territoriali, in primis l’assessorato alla cultura, un aiuto finanziario che non può essere rifiutato ad un giornale che tratta così bene di cultura del territorio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...